“Ho tirato su le mie quattro ossa e me ne sono andato”

tumblr_n3yzx1r7Z31rpowflo1_1280

«Ho tirato su
Le mie quattro ossa
E me ne sono andato»
– Giuseppe Ungaretti, da I fiumi

Oggi abbiamo discusso.
Mi porto le tue paure come cicatrici profonde. Posso vedervi attraverso. E due, tre, quattro delle mie dita le trapassano. E’ la prima volta che ti parlo di lei, l’altra da te. E’ la prima volta che la porto qui, tra queste pareti di carta che ho fondato per te, mentre noi cedevamo pian piano al peso della realtà: «Se le mie parole potessero essere offerte a qualcuno questa pagina porterebbe il tuo nome», scriveva Antonia Pozzi. E’ così, e chissà per quanto lo sarà. Ma poi c’è la mia vita, con lo strappo profondo che risponde all’appello col tuo nome (sì è vero). Ma poi c’è la mia vita, dicevo, che ormai è senza te. E’ ridicola la maniera in cui ritorno a te dolorante e spezzata. Sono ridicole tutte queste parole messe in fila nel nulla. Ho la sensazione che tu sia già di un’altra (ma questo c’entra ben poco ed è un’idea che devo togliermi dalla mente). Ed io? Io sono a metà tra te e il resto. Non riesco a staccarmi, ad andare avanti, nonostante io rida e mi muova tra parole e serate confuse, nonostante io cerchi di vivere c’è un filo che devo spezzare.

La tua paura distrugge tutto ciò che hai intorno. Io non ho paura. Non ho avuto paura con te. Quella che non è pronta a essere felice sei tu. Invece di andare nella giusta direzione ti ostini a farti guidare dal tuo demone invincibile: la paura. Questo mi ha detto con la prepotenza di chi mi guarda dritto negli occhi e dice di volermi, nonostante tutto, nonostante me.

Devo andare. (quante volte ti ho detto addio? tornerò ancora (lo so già), per un tè, e sgraneremo quel noi che ancora faccio fatica a respirare. E l’idea che a un’altra tu possa rivolgere il tuo corpo e i tuoi desideri mi spezza. Tiro su le mie quattro ossa e vado.)

http://youtu.be/beUrclrGFkU

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...