La voce del silenzio

Spifferi. Li sento nella stanza in una successione di silenzio e pace. Ci scambiamo i nostri demoni e ne ridiamo. Siamo tu ed io, complici in questo inganno che chiama tempo. La nostra fortezza ha il perimetro delle nostre braccia aggrappate all’identica fragilità che ci unì. La bellezza del nostro essere ‘noi’ è quella di non dimenticare chi siamo stati prima del nostro incontro: due solitudini in cerca di un doppio. Adesso, siamo abbastanza, siamo tutto ciò che è stato e che saremo. Insieme.

https://youtu.be/ms9dKOuiqZA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...